Come arredare la cameretta dei propri figli

Arredare la cameretta dei propri figli, specialmente se ne abbiamo più di uno e devono convivere insieme, può essere difficile. Questo perché bisogna seguire delle piccole grandi regole, assolutamente indispensabili, sia per ottenere un risultato migliore, sia perché si tratta di un ambiente importantissimo per lo sviluppo e la serena crescita dei più piccoli. Come abbiamo detto, le accortezze da dover seguire si moltiplicano se si trovano a convivere nella stessa stanza più figli. Vediamo nel dettaglio come fare per arredare al meglio la cameretta dei nostri piccoli.

Mobili adatti

Il punto di partenza è sicuramente la scelta dei mobili. In primo luogo dobbiamo orientarci verso determinati materiali: ecco perché i mobili dovrebbero essere di qualità non scadente, perché bisogna garantire la sicurezza dei più piccoli. Quindi dobbiamo evitare anche dei mobili che abbiano degli angoli troppo appuntiti, ruvido o comunque inadatti alla presenza prolungata di bambini.

Solitamente si opta anche per il posizionamento sul pavimento di tappeti specifici. La stanza deve essere un luogo sicuro, dove il bambino si sente protetto e dove passa il tempo volentieri. Altra possibilità di scelta che abbiamo è sicuramente quella di mobili che occupino minor spazio possibile: in tal senso troviamo assolutamente indispensabile prendere bene le misure della cameretta, però rendere gli spazi vivibili al meglio. Se non sappiamo come muoverci, possiamo visitare il sito misuratoredistanzaclick.com, dove vengono fornite tutte le info necessarie per prendere le misure in casa.

Come arredare la cameretta dei propri figli

Colori e illuminazione

La scelta dei colori e dell’illuminazione giusta è assolutamente importantissima. I colori, infatti, dovrebbero essere accesi, in quanto, come hanno dimostrato diversi studi scientifici, questi aumentano la creatività specialmente nei più piccoli. Riescono a stimolare i sensi dei bambini e quindi possono apportare dei benefici non da poco. Di solito si evitano dei colori molto scuri in una cameretta per bimbi.

 L’ambiente deve garantire che il piccolo o i piccoli possano rilassarsi a dovere e passino piacevolmente il loro tempo. Si può optare, per esempio, per il giallo o il celeste chiaro. Come abbiamo accennato, anche l’illuminazione è fondamentale, non solo da un punto di vista legato alla vista, ma anche perché i più piccoli spesso possono avere paura del buio. Optiamo per delle luci non troppo forti, ma che siano di ultima generazione. Non può mancare, poi, il lumino a fianco al letto.

La convivenza

Quando arrediamo la cameretta dei nostri bambini dobbiamo tener conto che la convivenza potrebbe essere non facile. Proprio per questo, l’ideale sarebbe cercare di creare degli spazi che possano essere gestiti in autonomia da tutti i presenti. Una maniera tale da poter concedere a tutti una zona specifica della stanza che sia di utilizzo personale. Quando progettiamo la stanza, dobbiamo prendere in considerazione che si possono creare degli spazi personalizzati, magari attraverso dei mobili particolari, come cabine armadio o letti particolari: in questa maniera faremo guadagnare spazio a tutti i presenti e anche garantiremo un minimo di privacy, fondamentale. Le fasi di gioco e di studio, di solito, dovrebbero essere separate.

Next Post

Anziani: Esercizio fisico e dieta sana ecco come

Secondo l’OMS, il 22,3% degli uomini di età compresa tra 65 e 74 anni nei Paesi europei soffre di obesità. Nel caso delle donne, questa percentuale sale al 26,32%. Secondo questa stessa fonte, il 60% delle persone ammette di non camminare nemmeno. Inoltre, diversi studi hanno dimostrato che uno stile […]
Anziani Esercizio fisico e dieta sana ecco come