Avete mai visitato una solfatara?

La terra è ricca di bellezze incredibili, che non smettono mai di stupirci, ma anche il sottosuolo, a differenza di quello che si può pensare, è ricco di vita e “fermento”.

Voi, ad esempio, conoscere le solfatare?

Una solfatara è un apparato vulcanico che emette vapori e gas a forte componente solfurea. Lo zolfo, inizialmente liquido e di colore rosso, man mano che si raffredda diventa giallo brillante e si solidifica.

Questo fenomeno è tipico nei vulcani in stato di quiescenza o prossimi all’estinzione.

In Italia ce ne sono diverse, come nel mondo, ma tra le più conosciute spicca quella di Pozzuoli, che altro non è che una valvola di sfogo dell’enorme massa di magma sotterranea.

Questa specifica solfatara si è formata durante un periodo eruttivo dei Campi Flegrei avvenuto circa 3900-3700 anni fa. Meta di escursioni per la cura delle acque sulfuree e per le stufe calde, era compresa tra le quaranta più famose terme dei Campi Flegrei sin dal Medioevo.

Next Post

Hate speech, mai sottovalutare la violenza verbale

Quando si sceglie di pubblicare qualcosa sulle piattaforme social si sa benissimo che molto probabilmente non si riceveranno solo “complimenti”: mai come in rete, nascosti dall’anonimato, ci si diverte a “sputare” sentenze e giudizi gratuiti e non richiesti. Ma alcuni vanno addirittura oltre, usando violenza verbale ed attaccando con veemenza […]
Hate speech mai sottovalutare la violenza verbale